______________________________________________

Il rapporto tra l'alfabetismo e l'analfabetismo è costante, ma al giorno d'oggi gli analfabeti sanno leggere. Eugenio Montale

luglio 21, 2008

La mostra della Casa Ecologica


La mostra della Casa Ecologica, promossa da PAEA è la più grande mostra itinerante a livello europeo su energie rinnovabili, risparmio energetico e idrico, bioedilizia, consumi domestici consapevoli e ambiente. Realizzata dall'Energie und Umweltzentrum (Centro per l'energia e l'ambiente) di Springe - Hannover in Germania, la mostra è stata fino ad ora visitata da più di 350.000 persone in 200 città diverse di Cinque Paesi Europei, compresa l'Italia. Molti dei visitatori della mostra sono studenti di tutte le età che in ogni tappa la visitano attraverso specifiche lezioni guidate a cura del personale specializzato.
La struttura
L'intera struttura della mostra, che ricrea una abitazione, è dotata di sistemi energetici e idrici funzionanti, alimentati da energie rinnovabili. Vi sono collettori solari per la produzione di acqua calda con pompa di circolazione e collettori solari con serbatoio integrato a circolazione naturale.
Per la cottura dei cibi è presente un forno solare a concentrazione ad altissimo rendimento con temperature che arrivano fino a 250 gradi.
Per la produzione elettrica ci sono sistemi combinati con pannelli solari fotovoltaici e un generatore eolico.
Per il settore mobilità vi è un motorino elettrico che può essere ricaricato con l'energia prodotta da pannelli solari fotovoltaici e che è particolarmente indicato per l'uso cittadino.
Gli elettrodomestici come frigo, lavatrice, stereo, televisione e illuminazione sono in corrente continua o alternata a basso consumo energetico, alimentati dal fotovoltaico, dall'eolico e dal solare termico quando necessitano dell'uso dell'acqua calda come nel caso della lavatrice.
Vi è poi il settore dei giochi solari alimentati da celle fotovoltaiche
La parte che riguarda il risparmio idrico propone test pratici su come risparmiare acqua potabile attraverso riduttori di flusso facilmente applicabili a qualsiasi rubinetto o doccia, un impianto di raccolta e utilizzo dell'acqua piovana e una descrizione dettagliata di un sistema di fitodepurazione per la depurazione naturale delle acque di scarico.
Nella parte relativa alla bioarchitettura e bioedilizia sono presenti esempi di sezioni di pareti e tetti isolati con materiali naturali come il sughero, la fibra di legno o di cellulosa, la perlite, la fibra di cocco, il cotone, la lana, la canapa, il lino e il vetro cellulare. Vengono mostrati anche esempi di materiali isolanti naturali a confronto con quelli sintetici raffrontandone caratteristiche, pregi e difetti. Tutta la struttura dell'abitazione è coibentata con pannellature di fibra di legno per ottenere un ottimo isolamento termico ed acustico. Ci sono sistemi di isolamento con doppi telai per i serramenti e doppi o tripli vetri su cui è sistemato un misuratore di energia solare in entrata e in uscita attraverso la superficie vetrata. Per la verniciatura esterna e interna della mostra sono state usate esclusivamente vernici naturali ed ecologiche. La cucina realizzata in legno è trattata con impregnanti naturali ed è strutturata in modo da avere una raccolta differenziata dei rifiuti già a monte. Sono predisposti infatti vari scomparti dove differenziare carta, sughero, vetro, plastica, alluminio e metalli, organico, rifiuti speciali come pile e medicinali scaduti e infine, rifiuti non riciclabili. I detersivi e i saponi utilizzati sono tutti biodegradabili, sia quelli usati per la lavatrice e la cucina, sia i detergenti per la doccia. Anche la parte riguardante l’alimentazione è dettata da una scelta precisa: gli alimenti sono di provenienza biologica e non modificati geneticamente.
Le visite
L'intero percorso della mostra è corredato da decine di cartelloni illustrativi che trattano vari argomenti tra i quali: il biogas, la cogenerazione, le caldaie ad alto rendimento, case a basso consumo energetico e case passive, la ventilazione controllata, le facciate e i tetti verdi, i consumi energetici nazionali e internazionali, i programmi di finanziamento, i tempi di ritorno energetico ed economico delle energie rinnovabili, il loro rendimento nelle varie zone d'Italia, i pannelli solari per piscine, l'uso dell'energia eolica, riduzione dei rifiuti, produzione e uso del compost come concime, etc.
La mostra della Casa Ecologica organizza e può effettuare lezioni illustrative per le scuole ogni ora, durante la mattina, con un massimo di due classi per volta. Possono essere concordate con le rispettive scuole anche lezioni pomeridiane. Ogni mattina si possono realizzare lezioni per dieci classi complessivamente, calcolando una media di venticinque alunni per classe per un totale di 250/300 alunni. Per un periodo espositivo medio della mostra di quattro giorni si può calcolare la possibilità di visita con lezioni guidate per 1500 studenti. Le lezioni possono riguardare scuole di ogni ordine e grado.
Oltre che per le scuole, vengono normalmente organizzate visite guidate mattutine e pomeridiane per chiunque lo richieda. Tutte le lezioni e visite sono gratuite così come l'ingresso alla mostra.
Le prossime tappe, realizzate con il contributo di Banca Etica, saranno:
Monte Amiata (SI) dal 28 al 31 agosto
Imer (Tn) dal 23 al 25 settembre
Ponte alle Alpi (Bl) dal 2 al 5 ottobre


Tratto da www.bancaetica.com

Nessun commento: