______________________________________________

Il rapporto tra l'alfabetismo e l'analfabetismo è costante, ma al giorno d'oggi gli analfabeti sanno leggere. Eugenio Montale

agosto 06, 2008

Radici: Quelli che ci circondano da dove veniamo

Salvador Dalì - La persistenza della memoria

E' partito dal 2 agosto, da Torino, e per un mese toccherà ventisei cittù in tutta Italia, il furgoncino di Banca della Memoria. Il progetto è nato dall'idea di Franco Nicola, Lorenzo Fenoglio, Luca Novarino e Valentina Vaio, quattro giovani di Pino Torinese che, dopo una vacanza in Vietnam, hanno pensato di archiviare e rendere accessibili a tutti i ricordi degli italiani nati prima del 1940.
"Se non ricordiamo non possiamo comprendere" è la massima di Edward Morgan Forster che fa da leimotiv al progetto. Sul sito http://www.bancadellamemoria.it/ si possono vedere i primi video, dai tre agli otto minuti, dove gli anziani raccontano tutto del loro passato, dalle ricette ai giochi di quando erano bambini, dalla guerra al primo amore.
Il sito ha già oltre centocinquanta testimonianze catalogate per argomento, in modo da realizzare veri e propri percorsi tematici. "L'obiettivo" spiega Franco Nicola "è arrivare a oltre cinquecento interviste. Abbiamo raccolto storie di persone famose e non , come Andrea Camilleri, che intervisteremo a settembre". Ad agosto partirà una collaborazione con Scatole Cinesi, il programma di Rai Radio 2 che manderà in onda i brani audio tratti dai filmati.
La Banca della Memoria è un progetto no profit (senza profitto): le sponsorizzazioni che i quattro ideatori cercano serviranno, infatti, a coprire i costi dei software necessari e a finanziare iniziative a sostegno della terza età e dell'infanzia. Per questo è stata allestita una sezione aperta alle aziende, che possono promuoversi caricando in cambio sul sito i racconti dei propri dipendenti.

di Sabrina Roglio per "Il Venerdì"

2 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie mille, a nome di tutto lo staff di Banca della Memoria, per aver dato risalto al nostro sito! è per noi davvero importante e stimolante percepire con quanto entusiasmo è stato accolto il nostro progetto! vi invitiamo calorosamente a continuare a seguirci.. vedrete che la nostra banca diventerà sempre più ricca e affascinante!! grazie mille redazione banca della memoria

Fenjus ha detto...

Ringrazio voi per il vostro messaggio e per il vostro lavoro.