______________________________________________

Il rapporto tra l'alfabetismo e l'analfabetismo è costante, ma al giorno d'oggi gli analfabeti sanno leggere. Eugenio Montale

settembre 15, 2008

Prospettiva Zeri: Giornata di studio a dieci anni dalla scomparsa di Federico Zeri.


Il 5 ottobre 2008 ricorre il decimo anniversario della scomparsa di Federico Zeri.La Fondazione Federico Zeri intende ricordare la figura dello storico dell’arte con una giornata di studio che ne approfondisca l’eredità culturale sul piano metodologico e su quello tematico.Filo conduttore dell’incontro sarà la connoisseurship, intesa come esercizio di scrutinio visivo alla base delle discipline storico artistiche e come pratica indissociabile dal collezionismo, dal mercato dell’arte e dall’esercizio di tutela.La giornata si articola in due parti:Il metodo del conoscitore e il futuro degli archivi dell'immagine con tre interventi mirati ad approfondire, aggiornare e mettere in prospettiva questioni di metodo legate al diverso approccio e utilizzo delle immagini.Tradizionalmente utilizzati da storici dell’arte e connoisseurs quale strumento insostituibile di indagine, gli archivi fotografici sono oggi destinati a una fruizione più ampia che coinvolge anche le discipline storiche (storia, iconografia, araldica) e scientifiche (neuroscienze, psicologia, psicoanalisi e percezione visiva).Federico Zeri, il campo degli studi con quattro relazioni più brevi, che faranno il punto su temi specifici della storia dell’arte italiana, originalmente affrontati da Federico Zeri, e sul suo metodo di ricerca.Gli studiosi invitati sono stati, a diverso titolo, amici e colleghi di Zeri che hanno lavorato a contatto con lo studioso e di cui trasmetteranno una testimonianza viva del suo alto profilo scientifico e umano.I lavori del convegno saranno aperti dal Rettore dell’Università di Bologna Pier Ugo Calzolari, presidente della Fondazione Federico Zeri.

La giornata di studio si svolgerà a Bologna il 10 ottobre:
Aula Magna di Santa Cristina
Piazzetta Giorgio Morandi 2

Programma:
Il metodo del conoscitore e il futuro degli archivi dell'immagine
presiede Enrico Castelnuovo, Scuola Normale Superiore di Pisa, emerito
Michel Laclotte, Museo del Louvre, presidente onorario

La stagione dei conoscitori
Carlo Ginzburg, Scuola Normale Superiore di Pisa
David, Marat. Arte politica religione
David Freedberg, Italian Academy at Columbia University, New York, direttore

Immagini e risposta emotiva: la prospettiva neuroscientifica
Federico Zeri, il campo degli studi
presiede Luigi Ficacci, Soprintendente per il patrimonio storico artistico di Bologna
Anna Ottani Cavina, Università di Bologna, direttore della Fondazione Federico Zeri

Federico Zeri: il suo archivio, la ricerca
Mauro Natale, Università di Ginevra; Guido Guerzoni, Università Bocconi, Milano

Il Rinascimento a Ferrara, a due voci: lo storico dell’arte e lo storico dell’economia
Giovanni Romano, Università di Torino

Zeri e gli eccentrici del Cinquecento
Mina Gregori, presidente della Fondazione Roberto Longhi

I contributi di Zeri e gli studi della natura morta italiana
Gli atti del convegno saranno pubblicati da Umberto Allemandi & C.La giornata di studio è possibile grazie al contributo degli “Amici di Federico Zeri”: Umberto Allemandi, Ennio Brion, Roberto Ciaccio, Giancarlo e Andrea Ciaroni, Giuseppe De Vito, Gimmo Etro, Vera e Vittorio Giulini, Amedeo Lia, Mario e Ruggero Longari, Alessandra Mottola Molfino, Carlo Orsi, Casimiro Porro, Mario Scaglia, Guido Terruzzi, Marco Voena.

In collaborazione con la Fondazione Zeri, il Museo Poldi Pezzoli ricorderà lo studioso con il convegno Federico Zeri 10 anni dopo: ovvero “Filologia e Storia dell’Arte” a cura di Mauro Natale, Alessandra Mottola Molfino e Annalisa Zanni che si terrà a Milano il 14 ottobre 2008 (http://www.museopoldipezzoli.org/).


Nessun commento: